Elezioni: come creare un voto digitale

Ti stai chiedendo se è possibile organizzare e tenere le elezioni delle rappresentanze sindacali con modalità digitali? È arrivato il momento di eleggere i nuovi rappresentanti? Sei stanco di dover gestire convocazioni, seggi fisici e scrutini infiniti? Vuoi dire basta a scartoffie ed errori umani? Bene! Sei sulla pagina giusta. Mettiti comodo perché abbiamo la soluzione giusta per te: ti spiegheremo passo dopo passo come organizzare una votazione sicura, digitale e certificata in pochi minuti. 

1.Quali sono i problemi del voto fisico?

Problemi del voto fisico  

Il voto fisico presenta una serie di problemi che possono compromettere l'integrità e l'efficienza del processo elettorale. Ecco i problemi più comuni associati al voto fisico:

Costi elevati

Lo svolgimento di elezioni con il voto fisico comporta costi significativi per gli organizzatori. È necessario affittare locali, destinare personale alle operazioni elettorali, stampare schede e fornire l'attrezzatura necessaria. Questi costi possono essere onerosi per associazioni, sindacati, imprese e altre organizzazioni, considerando la frequenza con cui si tengono.

Errori

A seguito del voto fisico, la raccolta e l'elaborazione dei dati richiede molto tempo. Che sia una scuola, un’associazione, un ateneo o un sindacato, le schede elettorali devono essere contate manualmente, e questo processo può essere soggetto a errori umani. Inoltre, la divulgazione dei risultati può richiedere giorni o addirittura settimane, rallentando il flusso di informazioni e la trasparenza del processo elettorale.

Accessibilità

Il voto fisico presenta difficoltà per chiunque non possa muoversi: si pensi ai fuori sede, persone con disabilità o persone anziane.



2. Quali sono i benefici del voto online?

Inclusione

Le piattaforme digitali consentono di coinvolgere un maggior numero di persone nel processo decisionale: eliminano le barriere geografiche, temporali e sanitarie consentendo a un numero più ampio di cittadini di partecipare alle attività di voto, indipendentemente dall’ubicazione geografica, dall’età e dalle condizioni di salute. 

Trasparenza

Le piattaforme digitali possono promuovere la trasparenza nelle decisioni. Consentono ai membri dell’organizzazione di accedere alle informazioni sui processi decisionali e in modo tempestivo ai risultati delle votazioni. 

0 errori, efficienza e riduzione dei costi

Le piattaforme digitali semplificano e velocizzano il processo decisionale. Consentono di raccogliere e analizzare dati in modo più efficiente, automatizzare le attività. Il calcolo dei voti espressi non è più manuale, ma automatizzato e non c’è più bisogno di uno spazio fisico per permettere agli aventi diritto di votare. Tutto questo porta a una riduzione dei tempi e dei costi associati alle procedure decisionali tradizionali.



3. Come organizzare una votazione online Con Camelot?

Lo strumento giusto che fa al tuo caso si chiama Camelot: è una piattaforma online che permette di organizzare una votazione digitale in modo estremamente semplice e professionale. Il tempo stimato per dar vita ad una votazione è di circa 15 minuti. Per creare una votazione con Camelot la persona incaricata ad organizzare la votazione dovrà indicare alcuni dettagli articolati in 5 fasi! 

Fase 1, Crea la tua voting room

Per tenere una votazione online è necessario indicare:

- un titolo alla votazione (Esempio: elezioni per la carica di Presidente)

- una descrizione alla votazione (Esempio: i membri dell’organizzazione sono chiamati votare per il rinnovo della carica di Presidente nei giorni 5,6,7 giugno dalle ore 10:00 del 5 giugno alle ore 20:00 del 7 giugno)

- la data di inizio e di fine della votazione.

Con Camelot, inoltre, è possibile aggiungere - se necessario - documenti e/o allegati utili alla votazione come per esempio i curriculum dei candidati.

Fase 2, Inserisci elenco partecipanti e quesiti

Bene, adesso è possibile inserire l’elenco dei partecipanti, caricando un file CSV o inserendo manualmente i dati degli aventi diritto: questo consentirà di dar vita ad una votazione sicura e circoscritta ai membri della tua organizzazione. In questa fase viene chiesto anche di indicare le modalità di accesso alla piattaforma di chi parteciperà alla votazione, al fine di garantire la sicurezza e la certificazione del voto. 

Ci sono tre possibilità:

  • identificazione tramite codice OTP inviato via email 
  • identificazione tramite codice OTP inviato via SMS
  • accesso tramite SPID

Fase 3, Indica i dettagli del voto

Adesso, l’organizzatore della votazione dovrà indicare i dettagli relativi al voto. Innanzitutto dovrà indicare i quesiti su cui i membri dell’organizzazione dovranno esprimersi. Un esempio? “Elezioni 2023, scegli il Presidente per il triennio 2023-2026”. E ovviamente bisognerà indicare le opzioni di risposta possibili, indicando ad esempio - nel caso di un’elezione -i nomi dei candidati. Inoltre, l’organizzatore dovrà:

  • indicare le modalità di voto se segreto, palese o pesato
  • scegliere la tipologia di voto: voto con preferenza unica o voto per lista o voto con preferenza multipla o voto con preferenza aperta etc
  • indicare  se è prevista la possibilità di astenersi, scheda nulla o scheda bianca.

P.S: durante la compilazione l’organizzatore della votazione vedrà sulla destra l’anteprima della votazione: questo gli consentirà di avere tutto sotto controllo nel corso della compilazione.

Fase 4, Visibilità dei risultati

A questo punto bisognerà decidere quando l’organizzatore potrà accedere ai risultati scegliendo tra queste due opzioni: “sempre, dopo inizio votazione” oppure solo dopo la chiusura della votazione. E lo stesso andrà fatto per i partecipanti: l’organizzatore indicherà quando i membri dell’organizzazione potranno visionare i risultati. Infine, ai fini del rilevamento dei risultati, l’organizzatore dovrà indicare se la votazione si svolge in modalità ibrida, indicando quindi se - oltre al voto online - saranno presenti seggi fisici per chi preferisce votare con metodo tradizionale.

Fase 4, Impostazioni avanzate

Infine, è possibile indicare ulteriori impostazioni avanzate. Un esempio? Si può indicare un  link dell’organizzazione attraverso cui gli aventi diritto - a seguito del voto espresso - possano fare una donazione all’organizzazione per sostenerla. Un altro esempio? È possibile modificare e personalizzare i messaggi che l’utente legge nel corso della votazione. Ad esempio: “Grazie, per aver votato, l’organizzazione di ti ringrazia per aver partecipato alla votazione”. 

Buon voto!

In 5 semplici passaggi si può dar vita ad una votazione online, semplice e sicura. Bene, non vedi l’ora di provare Camelot? E allora cosa aspetti? Contatta il team commerciale di Camelot qui.

Continua a leggere...

Seduta plenaria Consiglio generale dei pugliesi nel mondo
Seduta plenaria Consiglio generale dei pugliesi nel mondo

Segui la seduta plenaria del Consiglio Generale dei Pugliesi nel mondo

Comune di Miglierina, come partecipare con Camelot
Comune di Miglierina, come partecipare con Camelot

Sei un cittadino del Comune di Miglierina? Scopri di più su come partecipare alla votazione attraverso la piattaforma Camelot

Società Canottieri Sirio: assemblea con voto live con Camelot
Società Canottieri Sirio: assemblea con voto live con Camelot

Sei un associazione e i tuoi iscritti devono votare per prendere decisioni strategiche o per rinnovare delle cariche interne? Guarda come la Società Canottieri ha consentito ai suoi iscritti di partecipare grazie al voto digitale su Camelot

Entra in Camelot

Accedi a Camelot e crea la tua voting room!

Contatta un consulente
Entra in Camelot